Macedonia e Tracia

Terre spesso considerate “ai confini” ma che furono invece centro di imperi, la Macedonia (basti pensare a Filippo ed Alessandro ed all’ellenismo) e la Tracia (culla di una civilta’ che controllava un insieme di terre che sarebbe potuto essere un vasta dominazione, se unite) sono regioni greche i cui paesaggi – naturali ed urbani – e le cui popolazioni rispecchiano le molte culture che vi si affacciano; le capitali dei balcani e della Turchia sono molto piu’ vicine che non la stessa Atene.

Non si vedono solamente le caratteristiche case bianche e blu con le sedie di paglia, ogni cittadina ha almeno un quartiere dominato da un minareto, e non e’ inusuale trovarsi ad ascoltare dialoghi in Bulgaro o in Turco o incontrare minoranze etiche quali i pomacchi (bulgari cristiani convertitisi alla religione musulmana nei secoli del dominio ottomano nei Balcani) o i valacchi (discendenti delle popolazioni di lingua tracia-illirica, che parlano una particolare lingua romanza, l’arumeno o macedorumeno, avente diversi termini uguali al corrispondente italiano).
Oltre a queste peculiarita’, nulla da invidiare al resto della Grecia quanto a siti archeologici (Pella con i suoi mosaici ellenistici, Vergina con le magnifiche tombe dei re macedoni, il recente – 2004 – e poco conosciuto sito trace di Mikri’ Doxipara ed il Santuario dell’isola di Samotracia bastano da soli a soddisfare i piu’ esigenti appassionati), ne’ quanto a natura e spiagge (la penisola Calcidica e l’isola di Samotracia sono peculiari e stupende per mare ed escursioni).

Come solito, speriamo che attraverso le nostre foto vi arrivi almeno una parte di queste suggestioni…

Clicca qui per l’itinerario del viaggio (click on)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.