La celebrazione della Pasqua nel rito ortodosso bulgaro alla Cattedrale di Sofia

La Pasqua nella religione ortodossa è la Festa delle Feste. E’ la liturgia più importante dell’intero ciclo liturgico: rappresenta, attraverso la resurrezione di Cristo, la vittoria della Vita sulla Morte, della luce sull’oscurità.L’intera rappresentazione è vissuta dai fedeli con grande coinvolgimento e sentimento, con fede sincera e sofferenza autentica, per concludersi in una composta gioia mistica il Sabato Santo: la celebrazione della resurrezione attraverso il Fuoco Sacro proveniente dal Santo Sepolcro di Gerusalemme. E’ quest’ultimo un momento di gloria, gioia e grande commozione; quando il Patriarca, uscendo dalla porta centrale dell’iconostasi annuncia ai fedeli, mostrando loro il Fuoco Sacro: “Hristos voskresse!” (Cristo è risorto!), i fedeli con gioia rispondono “Voistina voskresse!” (Nel nome della verità è risorto!). Seguono la benedizione e l’invito a prendere il Fuoco con la propria candela, infine l’eucarestia.

 

Questo reportage è stato realizzato durante la Pasqua 2010, in collaborazione con l’Associazione Culturale Progetto Giovani; ci sono stati indispensabili l’ospitalità, l’accoglienza e la gentilezza dei celebranti e di tutto lo staff della Cattedrale Alexander Nevski; in particolare vogliamo ringraziare:
– il Diacono Patriarcale Ivan Ivanov, direttore della cerimonia e professore di Liturgia nella facoltà di Teologia dell’Università di Sofia
– il Vescovo Tichon, presidente della diocesi dell’Europa centrale ed occidentale del Patriarcato di Bulgaria;
– il Vescovo Naum, segretario generale del Santo Sinodo del Patriarcato di Bulgaria.

2 thoughts on “Bulgaria: la celebrazione della Pasqua ortodossa alla Cattedrale Alexander Nevsky

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.